Il blitz delle Fiamme gialle.

La Guardia di Finanza di Napoli, nell’ambito di una inchiesta della Procura di Napoli relativa a presunti “fallimenti pilotati” di società di ristorazione, ha notificato quattro divieti di dimora ad altrettanti indagati e messo sotto sequestro preventivo di un’azienda. Le misure sono state eseguite dai finanzieri della Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura della Repubblica di Napoli tra Napoli, Portici e Quarto, nel Napoletano.

Per circa 30 anni un nucleo familiare e il loro commercialista hanno determinato i fallimenti di 4 società di ristorazione avvalendosi di compiacenti “teste di legno”, per evitare di pagare imposte e contributi.

ad