(Nelle foto Ciro Rinaldi, il blitz di questa mattina e Ciro Marigliano)

Colossale retata a Napoli Est, scacco ai clan Rinaldi-Reale-Formicola e Mazzarella: gli affiliati usavano i social per stringere nuove alleanze e mostrare la propria ricchezza

di Luigi Nicolosi

Bombe, stese a suon di armi da guerra e ben tre tentati omicidi. Ma anche social network usati per mostrare la propria forza militare e ostentare ricchezza. C’è questo e molto ancora tra le pieghe dell’inchiesta che stamattina ha portato all’esecuzione di trentasette arresti nella periferia est di Napoli. Una retata colossale che consentito a inquirenti e forze dell’ordine di infliggere un nuovo, ennesimo, duro colpo ai clan Rinaldi-Reale, Mazzarella, Silenzio e Formicola: in pratica tutti i principali cartelli di camorra del quartiere San Giovanni a Teduccio.

ad

Nelle prime ore di questa mattina poliziotti della Squadra Mobile e del commissariato San Giovanni-Barra hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nei confronti di 37 persone, gravemente indiziate dei reati di associazione per delinquere di tipo mafioso, tentato omicidio, estorsione, detenzione e porto di armi da fuoco aggravati. Il provvedimento ricostruisce l’esistenza del cartello criminale Rinaldi-Reale-Formicola, operante, prevalentemente nel quartiere di San Giovanni a Teduccio ma con ramificazioni in altre zone della città di Napoli nell’ambito della sfera di influenza, direzione e controllo dell’Alleanza di Secondigliano in contrapposizione con il clan Mazzarella.

Le indagini ricostruiscono attraverso le intercettazioni, telefoniche e ambientali, le dichiarazioni dei collaboratori di giustizia e i riscontri, l’operatività del cartello e gli scontri armati con il clan Mazzarella a partire dalla seconda metà del 2014 e fino al 2019, attuati per il controllo delle attività illecite nell’area orientale della città di Napoli, nelle zone di piazza Mercato e Porta Nolana nonché nei comuni di San Giorgio a Cremano e Portici.

L’inchiesta ha consentito di ricostruire numerose stese, sparatorie in aria di colpi di pistola nei territori dei nemici, alcune compiutte addirittura con gli Ak47, ma anche i tentati omicidi di Carmine Improta, Alfonso Mazzarella e Vincenzo Cozzolino, boss del clan Mazzarella. Tutto passa dal cosiddetto rione della «46», il bunker del clan Rinaldi, il cui numero identificativo gli affiliati si facevano tatuare sulla pelle come simbolo di appartenenza. La Procura di Napoli ritiene che questa operazione possa indebolire l’area militare del clan che domina gli affari criminali della zona di San Giovanni a Teduccio. Dall’indagine è emerso poi anche l’uso dei social da parte di numerosi indagati. Sui social si assiste alla celebrazione dei vincoli camorristici e di ostentazione dei legami di appartenenza anche nei social.

Elenco nel dettaglio l’elenco dei 37 arrestati: DI PEDE Ferdinando (nato a Napoli il 5.9.1972); DOMIZIO Maria (nata a Napoli il 6.9.1958); ESPOSITO Pasquale (nato a Napoli l’8.4.1964); FOLLIERO Vittorio (nato a Napoli il 20.12.1981); FORMICOLA Gaetano (nato a Napoli il 16.02.1995); FUSARO Giuseppe (nato a Napoli il 18.03.1988); GIANNIELLO Domenico (nato a San Giorgio a Cremano, il 13.09.1983); GRANDIOSO Ciro (nato a Napoli il 12.04.1966); GRASSIA Ciro (nato a Napoli il 25.09.1963); GRASSIA Sergio (nato a Napoli l’11.10.1972); LUONGO Luigi (nato a Napoli il 25.04.1980); LUONGO Salvatore (nato a Napoli il 27.04.1998); MADDALUNO Raffaele (nato a Napoli il 28.07.1982); MARIGLIANO Antonio (nato a San Giorgio a Cremano il 30.11.1982); MARIGLIANO Vincenzo, (nato a Napoli il 12.05.1984); MILO Giuseppe (nato a San Giorgio a Cremano, il 11.10.1981); MINICHINI Michele (nato a Napoli il 13.09.1990); NURCARO Salvatore (nato a Cercola il 25.06.1987); OLIVIERO Raffaele (nato a Napoli il 09.10.1977); PAGANO Giovanni (nato a Napoli il 14.07.1988); PIANESE Lorenzo (nato a Napoli il 12.05.1979); REALE Antonio (nato a Napoli il 10.09. 1991); REALE Antonio (nato a Napoli il 08.03.1990; REALE Carmine (nato a Napoli il 02.07.1995); REALE Gennaro (nato a Napoli il 01.12 1987); REALE Gennaro (nato a Napoli il 10.08.1992); REALE Mario (nato a Napoli il 03.06.1969); REALE Pasquale (nato a Napoli il 22.02.1996); REALE Vincenzo (nato a Napoli il 14.02.1997); RINALDI Ciro (nato a Napoli il 04.08.1963); RINALDI Francesco (nato a Napoli il 23.09.1987); SANNINO Tommaso (nato a Napoli il 05.08.1965); SILENZIO Francesco (nato a Torre del Greco il 15.03.1975); SILENZIO Vincenzo (nato a Napoli il 15.02.1978); TABASCO Gaetano (nato a Napoli il 10.08.1975); TABASCO Giovanni (nato a Napoli il 29.04.1995); VIGORITO Vincenzo (nato a Napoli il 06.10.1974).

Riproduzione Riservata