In vista della sfida contro il Milan, il centrocampista azzurro Fabián Ruiz, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni

di Stefano Esposito

Nell’intervista rilasciata ai microfoni di Sky Sport, il centrocampista spagnolo ha trattato diversi temi, a partire dall’impegno di domani contro il Milan

ad

Sul match di domani contro il Milan

“I nostri avversari sono in un gran momento e se sono primi è perché stanno facendo bene. Non perdono in Serie A da 19 partite e questo la dice lunga su come stanno lavorando, ma noi volgiamo portare i tre punti”

Su Mertens

“Impossibile per lui dimenticare come si fa l’attaccante. Un calciatore come Dries è tanta roba, come gli dico sempre.

Giocare con lui è più facile per la qualità, per l’esperienza. Già con il posizionamento in campo ti dà una linea di passaggio, è più facile quando hai la palla perché lo trovi sempre, si muove molto bene”.

Sullo Scudetto

“Non si sa, nel calcio tutto può essere. Abbiamo una squadra forte, concentrata sul campionato. La squadra è compatta e questo ti assicura punti. Con mister Gattuso stiamo lavorando bene, se continuiamo così a fine campionato potremmo essere in alto”

Su Gattuso

“Tutti mi chiedono che persona sia Gattuso, credono sia sempre serio, arrabbiato. Posso solo parlarne bene, è un uomo vero, pensa sempre a noi e questo è importante. In caso di difficoltà lui ti è sempre vicino: è un allenatore, un amico”

Sulla città

“Prima che venissi qui sentivo in tanti parlare male di Napoli. Dicono che a Napoli si piange due volte, quando arrivi e quando vai via. Sono sicuro che farò così.

All’inizio piangevo perché sono arrivato qui da solo e non parlavo italiano, gli amici e i compagni di squadra mi hanno dato una grossa mano.

Giorno dopo giorno sono sempre più innamorato di Napoli. La gente è calorosa, ti vuole bene e questo è bellissimo”