Il sindaco di Torre Annunziata, Vincenzo Ascione

Il primo cittadino Vincenzo Ascione contro l’orientamento di Ministero e Regione Campania

Il sindaco Vincenzo Ascione dice no, afferma di non essere d’accordo con il trasferimento da Castellammare di Stabia, sul territorio di Torre Annunziata, della fabbrica del gruppo Vescovini, che nei mesi scorsi ha riassorbito gli operai della Meridbulloni. Questione anche di attrattiva turistica, perché sottolinea il primo cittadino oplontino, nel corso dichiarazioni rese a organi di stampa, in primis, sarebbe all’oscuro della vicenda – la volontà di Ministero e Regione di impiantare la fabbrica nell’area di Rovigliano -, e poi non vorrebbe che sul loro litorale, gli stabiesi vogliano lavorare al rilancio del turismo, e «risolvono il problema della ex Meridbulloni, scaricandolo» sulla città di Torre Annunziata.

Riproduzione Riservata