Una nave del gruppo Rbd

La decisione del Tribunale di Torre Annunziata

La proposta di concordato fallimentare è stata accolta dai giudici del Tribunale di Torre Annunziata. Il crac e l’asta dei beni per la compagnia armatoriale Rbd (Rizzo-Bottiglieri-De Carlini) è stata dunque evitata grazie all’intervento della seconda famiglia più ricca del Regno Unito, quella dei fratelli di origine indana, David e Simon Reuben, che possono contare su un patrimonio di miliardi di sterline. Secondo quanto riporta l’edizione odierna de Il Mattino, il residuo della marina torrese sarà affidato alla gestione della Rb Italy Holding srl. Ma le famiglie Rizzo, Bottiglieri, De Carlini, hanno deciso di non lasciare il campo, conservando una partecipazione minoritaria nella nuova compagnia.