Gli azzurri affronteranno Leicester, Spartak Mosca e Legia Varsavia. Esordio il 16 settembre in Inghilterra contro le Foxes, chiusura contro lo stesso avversario allo stadio Maradona il 9 dicembre

di Stefano Esposito

Dal campionato al debutto in Europa League, in programma giovedì sera contro Leicester.

ad

Il Napoli dopo la vittoria contro la Juventus ed il primo posto in classifica alla pari con Milan e Roma, ha già voltato pagina

Testa all’Europa.

Risolti in extremis i problemi burocratici con il Governo britannico in merito alla partenza per Leicester di Ospina, Rrahmani e Osimhen.

I tre calciatori hanno giocato la scorsa settimana con le loro Nazionali in Paesi in “zona rossa” e dunque sarebbero stati costretti a sottoporsi a un periodo di quarantena al loro arrivo nel Regno Unito

Ieri il Napoli ha ripreso ad allenarsi agli ordini Luciano Spalletti.

Demme e Osimhen hanno fatto allenamento personalizzato in campo: per il nigeriano qualche scoria di troppo dopo le due gare in nazionale.

Lobotka ha svolto terapie e lavoro personalizzato in campo e resta in dubbio per la gara di Europa League.

Insigne ha svolto lavoro in palestra in seguito al trauma contusivo subìto contro la Juventus e difficilmente sarà rischiato

Mertens e Ghoulam hanno svolto l’intera seduta in gruppo e si avvicinano al rientro in campo.

Sta per iniziare il cammino europeo per gli uomini di Spalletti

Il calendario del Napoli:

16 settembre: Leicester-Napoli (ore 21:00)

30 settembre: Napoli-Spartak Mosca (ore 18:45)

21 ottobre: Napoli-Legia Varsavia (ore 21:00)

4 novembre: Legia Varsavia-Napoli (ore 18:45)

24 novembre: Spartak Mosca-Napoli (ore 16:30)

9 dicembre: Napoli-Leicester (ore 18:45)

LEICESTER, LA FORMAZIONE TIPO

4-2-3-1: Schmeichel; Castagne, Amartey, Soyuncu, Bertrand; Tielemans, Ndidi; Ayoze Perez, Maddison, Barnes; Vardy. All. Rodgers

Attenzione anche alla panchina: su tutti Iheanacho, che si scontrerà con l’amico e connazionale Osimhen

LEICESTER, COSÌ IN EUROPA:

Come si è qualificato: quinto posto in Premier League

Passata stagione: sedicesimi di finale di Europa League (eliminato dallo Slavia Praga: 0-0, 0-2)

Miglior piazzamento nella competizione: sedicesimi di finale 2020-21

LEICESTER, PRECEDENTI E CURIOSITÀ

Prima sfida in Europa tra Napoli e Leicester: più in generale, il Leicester non ha mai affrontato una squadra italiana in competizioni europee.

I due club condividono un allenatore nella loro storia: Claudio Ranieri allenò gli azzurri nel 1991-92 e fu, oltre 20 anni dopo, artefice del miracolo Leicester

SPARTAK MOSCA, LA FORMAZIONE TIPO

4-3-3: Maksimenko; Rasskarov, Gigot, Dzhikiya, Ayrton; Lomovitski, Zobnin, Umiarov; Bakaev, Larsson, Ponce. All. Rui Vitoria

Una squadra in grado di adottare più moduli grazie alla duttilità dei suoi interpreti, soprattutto sugli esterni.

Rui Vitoria in questo inizio di stagione ha proposto anche la difesa a 3, alzando gli esterni. Tra i ricambi anche Victor Moses, ex Inter e Chelsea

SPARTAK MOSCA, COSÌ IN EUROPA

Come si è qualificato: settimo in Premier Liga russa

Scorsa stagione: eliminato ai playoff di Europa League dal Braga (1-0, 2-1)

Miglior risultato in Coppa Uefa/Europa League: semifinale di Coppa Uefa 1997/98 (eliminato dall’Inter: 2-1, 2-1)

SPARTAK MOSCA, PRECEDENTI E CURIOSITÀ

L’unico precedente del Napoli contro lo Spartak Mosca in Europa risale alla Coppa dei Campioni 1990/91: 0-0 sia all’andata che al ritorno degli ottavi di finale, con gli azzurri eliminati ai rigori

Quella partita, datata 7 novembre 1990, fu l’ultima gara europea di Maradona con il Napoli: lo Spartak Mosca, subito dopo il sorteggio, ha voluto ricordare quel precedente in un tweet

LEGIA VARSAVIA, LA FORMAZIONE TIPO

3-4-2-1: Boruc; Nawrocki, Wieteska, Hoolownia; Jedrzejczyk, Slisz, Andre Martins, Mladenovic; Josue, Luquinhas; Emreli. All. Michniewicz

LEGIA VARSAVIA, COSÌ IN EUROPA

Come si è qualificato: campione di Polonia nella passata stagione, eliminato nel terzo turno preliminare della Champions dalla Dinamo Zagabria (1-1, 0-1), ha vinto il playoff per accedere all’Europa League contro lo Slavia Praga (2-2, 2-1)

La scorsa stagione: eliminato al playoff di Europa League dal Qarabag (3-0)

Miglior risultato in Coppa Uefa/Europa League: ottavi di finale nel 1985-86 (eliminato dall’Inter: 0-0, 1-0 dts)

LEGIA VARSAVIA, PRECEDENTI E CURIOSITÀ

Due i precedenti tra Napoli e Legia Varsavia, nel girone della Europa League 2015/16, con due vittorie per il Napoli
Il Napoli vinse quelle due gare con un punteggio complessivo di 7-2 (2-0, 5-2): gli azzurri vinsero il girone a punteggio pieno, Legia ultimo

Riproduzione Riservata