Ettore e Rosa

I due coniugi di Castellammare di Stabia si sono spenti a poche ore di distanza, sono stati ricoverati insieme fino alla fine

La loro storia ha commosso tutti e rapidamente è diventata virale, sul web; da sempre insieme, per sempre insieme, hanno detto addio alla vita terrena uniti (si erano conosciuti 70 anni fa), uccisi dal coronavirus. E’ la storia di Ettore (87 anni) e Rosa (85), coniugi di Castellammare di Stabia. Il 15 marzo del 2020, i due hanno febbre e tosse, presentano i sintomi del maledetto virus. I figli chiamano l’ambulanza, li portano in ospedale. Il giorno dopo, per entrambi, arriva la sentenza: purtroppo hanno contratto il Covid-19. Sono giorni di incertezza, i figli chiedono se i loro genitori siano insieme, nella stessa stanza. «Sì, lo sono, sono nella stessa stanza», confermano dall’ospedale dove sono ricoverati. Ancora insieme, anche a combattere contro il mostro. Il 24 marzo ai figli di Ettore e Rosa arriva una telefonata, il papà non ce l’ha fatta. Passa qualche ora, e l’ospedale richiama: anche Rosa, si è spenta. La loro storia continua, uniti per sempre, insieme.