manette

I fatti.

Nella giornata di ieri, personale della Squadra Investigativa del Commissariato di P.S. di Nocera Inferiore ha eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare in carcere emessa dall’Ufficio GIP del Tribunale di Nocera Inferiore, su richiesta della Procura, nei confronti di S. B., di anni 45, di Nocera Inferiore, indagato per i reati di tentata estorsione, maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e danneggiamento, fatti verificatisi dal 2016 al 2019. Gli episodi delittuosi, venivano accertati con solerzia da personale del Commissariato di P.S. di Nocera Inferiore che, in breve tempo, svolgeva una complessa indagine volta a riscontrare i fatti mediante la raccolta delle dichiarazioni delle persone offese, le sommarie informazioni di testi e l’acquisizione di referti medici.

Gli esiti investigativi raccolti in due informative, portavano a richiedere e ad ottenere dall’Ufficio GIP una misura cautelare in carcere nei confronti di S.B., in quanto lo stesso aveva reiteratamente tenuto condotte violente e vessatorie nei confronti dei genitori, dei fratelli e di un terzo.

ad