Hanno rimediato in totale quasi 25 anni di reclusione, nel mirino era finito un imprenditore edile

Cala il sipario sul processo di secondo grado, per quattro persone, accusate a vario titolo, di estorsione, nei confronti di un imprenditore edile. I giudici hanno condannato, in Appello, i quattro soggetti ritenuti legati al gruppo malavitoso De Rosa, di Qualiano, a quasi 25 anni di reclusione. Agostino Ciccarelli rimedia 7 anni e un mese di reclusione; Raffaele Palma, 4 anni e 10 mesi; Salvatore Sigillo, sei anni; Antonio Bevilacqua, 6 anni e 8 mesi (confermata la condanna inflitta in primo grado). La notizia relativa all’esito del processo di Appello è stata riportata dal quotidiano Il Roma.