Mattia Torre e Valerio Mastandrea

L’attore dialogherà con il pubblico in platea, ricordando l’incontro e la conoscenza artistica e umana con il regista Mattia Torre.

È un film frutto della tenace e tenera amicizia, Figli. Un progetto maturato prima per il palcoscenico teatrale, da un’idea-scintilla di Mattia Torre espressa nel monologo I figli invecchiano e, quindi, diventato lungometraggio dopo la scomparsa del suo stesso autore. Perché intorno al drammaturgo e sceneggiatore romano (Boris, Buttafuori, Love Bugs, La linea verticale) s’è generata una koinè di artisti desiderosi di non interrompere il suo flusso creativo.

Quel monologo che Valerio Mastandrea ha spesso recitato in solitaria si è evoluto in film. E proprio Mastandrea, diretto da Giuseppe Bonito, ne è protagonista accanto a Paola Cortellesi. Genitori, amanti, compagni (tanti anni fa, i due, sono stati realmente una coppia), naufraghi dell’esistenza da giovani innamorati, prima, e nel compito di padre e madre, dopo. Napoli accoglie così questo esperimento domenica 2 agosto a Foqus. Appuntamento alle 21 per la rassegna “ESTATE a CORTE” nella Corte dell’Arte, la nuova piazza artistico- culturale del polmone antico e popolare di Napoli.

ad

A precedere la proiezione, e anche al termine della visione, Valerio Mastandrea dialogherà con il pubblico in platea ricordando l’incontro e la conoscenza artistica e umana con Torre e raccontando la sua vivace avventura cinematografica, che negli ultimi anni lo ha visto cambiare più ruoli: da attore a produttore a regista. Mastandrea difatti è stato nel team produttivo di Non essere cattivo, l’ultimo film diretto da Claudio Caligari, con Alessandro Borghi e Luca Marinelli. Un paio di anni fa, invece, ha debuttato dietro la macchina da presa con il suo film Ride, interpretato da Chiara Martegiani, e da Lino Musella in un cameo.

Visioni e incontri, proiezioni e dialoghi di cinema. Attori, musicisti, registi, critici e appassionati dei lungometraggi e dei documentari si danno appuntamento a Napoli, nei Quartieri Spagnoli, nella CORTE dell’ARTE di FOQUS, via Portacarrese a Montecalvario 69. Dal 7 luglio al 24 agosto 2020, ogni sera dalle 21 (porte aperte dalle 20) i Quartieri Spagnoli offrono, nel pieno rispetto delle normative anti-Covid 19, un’esperienza di grande cinema: anteprime, film di qualità e d’essai in una Corte del Cinquecento, nel cuore di Napoli. Rassegna di cinema organizzata da FOQUS Fondazione Quartieri Spagnoli, Movies Event e Bronx Film, con la direzione artistica di Pietro Pizzimento, Giuseppe Colella e Fabio Gargano. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con Film Commission Regione Campania, Impresa sociale “Con i bambini” e con il sostegno di THEFILMCLUB e MINERVA Pictures. Il progetto ha il patrocinio della II Municipalità.

Fino al 24 agosto (quando la manifestazione lascerà lo schermo alla seconda edizione del Festival di Cinema Spagnolo) ogni sera una proiezione cui spesso si abbina una conversazione con un regista, un musicista, un attore. Tra i prossimi titoli in proiezione: 3 e 4 agosto – RICHARD JEWELL (USA, 2019, 131’) di Clint Eastwood con Paul Walter Hauser, Sam Rockwell, Kathy Bates. Mercoledì 5 – MATTHIAS & MAXIME (Canada, 2019, 119′) di Xavier Dolan con Harris Dickinson, Xavier Dolan, Anne Dorval. Giovedì 6 – MARTIN EDEN (Italia/Francia, 2019, 129’) di Pietro Marcello con Luca Marinelli (Coppa Volpi miglior attore alla Mostra del Cinema di Venezia 2019), Jessica Cressy, Vincenzo Nemolato, Marco Leonardi, Carlo Cecchi, Denise Sardisco, Carmen Pommella, Autilia Ranieri, Aniello Arena. Venerdì 7 – PER AMOR VOSTRO (Italia/Fr, 2015, 109’) di Giuseppe M. Gaudino con Valeria Golino (Coppa Volpi migliore attrice protagonista e Premio Pasinetti alla Mostra del Cinema di Venezia 2015), Massimiliano Gallo, Adriano Giannini, Salvatore Cantalupo, Rosaria Di Cicco.

Costo biglietto: 5 euro, prenotazione online facoltativa su

INFO: 328 4218405 www.foqusnapoli.it