TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Omicidio colposo, lesioni colpose, incendio e danneggiamento. Sono queste le contestazioni a carico di Salvatore De Luca, amministratore della Demagas Molisana srl, la ditta che aveva installato un serbatoio di gpl esploso nella zona collinare dei Camaldoli a Napoli, il 16 gennaio del 2017. Nello scoppio persero la vita Davide Conato, dipendente della piscina Ariete, dove era allocato il serbatoio, Antonio Rufo, pensionato e collaboratore della Demagas, e restarono gravemente ustionati altri due dipendenti dell’associazione sportiva e un tecnico della ditta di impianti gas.

ad

L’esplosione, secondo quanto sostenuto dal pm Sergio Amato, che ha interpellato tre ingegneri, fu causata da un difetto della valvola di prelievo della fase liquida. Per i periti mancava il piattello di tenuta, ovvero un pezzo di ferro che avrebbe certamente evitato la fuoriuscita di gas e lo scoppio. Il pm ha chiesto e ottenuto la fissazione dell’udienza preliminare per il 22 febbraio.

 

218mila litri di carburante di contrabbando sequestrati dalla GdF

I militari del comando provinciale della guardia di finanza di Napoli hanno sottoposto a sequestro oltre 218mila litri di carburante di contrabbando, pronto per essere illecitamente immesso in commercio. In particolare, i finanzieri della compagnia di Portici, nell’ambito di un’attività economico-finanziaria nei confronti di un deposito di carburanti a Castello di Cisterna (Napoli), hanno scoperto che i carburanti commercializzati erano delle miscelazioni di benzine e gasolio con una forte componente di zolfo.

Il controllo è stato esteso anche ad una autocisterna presente, risultata anch’essa carica di oli minerali. Le fiamme gialle hanno posto sotto sequestro: sei cisterne interrate, due autobotti, quattro pompe elettromeccaniche per un totale complessivo di 218.214 litri di prodotti petroliferi adulterati e hanno denunciato due persone.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT