Walter Mariani, il 22enne ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Cardarelli dopo l’esplosione avvenuta nella sua abitazione a Giugliano, sta meglio. Il giovane è rimasto vittima di una deflagrazione provocata dall’accensione di una sigaretta in seguito a una fuga di gas che mercoledì scorso ha fatto scoppiare il bombolone Gpl posto all’esterno della villetta a due piani dove abita con i suoi genitori. Tra i feriti anche alcuni vicini e la stessa madre, anche se ad avere la peggio è stato proprio il ragazzo.

ad

 

Walter ha subito ustioni gravissime, ma nelle ultime ore è stato il papà su Facebook a far sapere che il figlio “respira autonomamente, è un piccolo passo ma per noi un grande passo”. E anche il bollettino medico del nosocomio napoletano ha confermato i miglioramenti, definendo il 22enne “vigile e attento”. Nelle prossime ore, se la situazione clinica migliorerà, sarà possibile sottoporlo a una prima operazione.

 

Riproduzione Riservata