Don Michele Barone
Michele Barone

Resta in carcere don Michele Barone, il prete di Casapesenna (Caserta) accusato di aver maltrattato e abusato sessualmente di tre donne, tra cui una minore di 14 anni, dopo averle convinte che erano possedute dal demonio e averle costrette a subire presunti riti esorcistici. Lo ha stabilito il Tribunale del Riesame di Napoli cui si era rivolto il legale del sacerdote, Carlo Taormina, che aveva chiesto l’annullamento dell’ordinanza di carcerazione emessa dal Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, e in subordine, la concessione dei domiciliari. Rilevante nella decisione dei giudici il video prodotto dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere in cui si vede un 40enne, non ancora identificato, che viene sottoposto in Chiesa ad un rito di esorcismo da parte di don Michele, che usa metodi violenti per tenerlo calmo.

Riproduzione Riservata