Si svolgerà nella tarda mattinata di oggi, presso l’obitorio dell’ospedale di Sapri, nel Salernitano, l’autopsia sulla salma di Simon Gautier, l’escursionista francese 27enne morto in seguito a un incidente durante una gita sui monti del Cilento. L’esame autoptico sarà eseguito dal medico legale Adamo Maiese, su disposizione della procura di Vallo della Lucania che ha aperto un fascicolo per accertare se vi siano stati eventuali ritardi oppure omissioni nei soccorsi al giovane turista. Il corpo senza vita di Simon è stato trasferito presso il nosocomio di Sapri nella mattinata di ieri quando è stato recuperato da un dirupo nel territorio di San Giovanni a Piro.

 

L’esame esterno del cadavere avrebbe fatto ipotizzare come causa del decesso la frattura delle gambe che avrebbe generato una violenta emorragia dell’arteria femorale, letale per il 27enne. Una morte avvenuta dopo una quarantina di minuti dalla telefonata che Gautier aveva fatto al 118 la mattina del 9 agosto scorso. Ieri sera, intanto, veglia di preghiera in memoria del giovane escursionista. A San Giovanni a Piro, dove è stato proclamato anche il lutto cittadino, si è svolto il rito presso il santuario della Madonna di Pietrasanta a partire dalle 22.