Il 6 gennaio sarà regolarmente aperto.

Termina con un bilancio di 558.962 visitatori il 2019 del Parco Archeologico di Ercolano (Napoli) che sfiora un incremento di turisti del 5% rispetto al 2018. Negli ultimi tre anni, il Parco ha superato sempre l’anno precedente. Migliora anche la permanenza dei turisti sul territorio con un aumento dei tempi di permanenza passato a 1,6 giorni nel 2019 e il raddoppio dei gestori delle strutture di accoglienza, giunte quasi a 200 secondo i dati forniti dal Comune di Ercolano.

Intanto, il prossimo weekend torna l’iniziativa ministeriale #Domenicalmuseo con l’apertura gratuita di siti museali e parchi archeologici. Il prossimo 5 gennaio i visitatori potranno approfittare dell’ingresso gratuito per accedere al Parco archeologico. Nella stessa giornata sara’ accessibile il percorso al teatro antico del Parco, sepolto dall’eruzione del 79 d.C., e restituito ai visitatori dopo circa 20 anni dalla sua chiusura. I visitatori vengono forniti dal Parco Archeologico di Ercolano di caschetti, cuffia per capelli, mantelline e torce da utilizzare nel percorso. Si accede con un biglietto di 10 euro, mentre il costo per i ragazzi dai 18 ai 25 anni e’ di 2 euro.

Il 6 gennaio il Parco sara’ regolarmente aperto al pubblico e anche all’Epifania si potra’ visitare la Mostra SplendOri. Il lusso negli ornamenti ad Ercolano, collezione di circa 200 reperti, antico artigianato e manifattura con il Padiglione della Barca, con rari reperti che dimostrano lo stretto legame del sito di Ercolano al mare.