L’assessore Raffaele Del Giudice ha dichiarato che le strade della città sono libere dai rifiuti e che gli uomini di Asìa stanno procedendo anche alla sanificazione dei cassonetti. Evidentemente Del Giudice ignora che anche Pianura e Soccavo sono parte della città di Napoli e, a giudicare dall’enorme quantità di rifiuti che sono presenti ancora oggi in strada, il Comune vuole prendere in giro per l’ennesima volta i cittadini che vivono in periferia“.

Sono le dichiarazioni di Marco Lanzaro e Tommaso Nugnes, Vice Presidente e Assessore al Verde della IX Municipalità, in merito alle dichiarazioni dell’Assessore Raffaele Del Giudice. Nonostante le dichiarazioni provenienti dal Comune le strade di Pianura e Soccavo sono ancora ingombre di rifiuti, con diversi quintali di materiale che macerano sotto al sole cocente.

 

Se per il sindaco di Napoli Pianura e Soccavo non fanno parte della città – proseguono Lanzaro e Nugneslo dicessero apertamente e dessero la possibilità ai cittadini di questo territorio martoriato di chiedere la secessione dal Comune di Napoli e la formazione di un comune autonomo. Mentre le strade del centro si rifanno il look per la visita del Papa o per le Universiadi, nelle periferie siamo abbandonati al nostro destino. Mentre i cittadini di questa Municipalità assistono da lontano agli eventi della città turistica e internazionale – concludono Lanzaro e Nugnes – le cartelle esattoriali che esigono il pagamento dei tributi per la raccolta della spazzatura stanno arrivando puntuali”.