“I risultati delle elezioni per il rinnovo della giunta ANM a Napoli dimostrano che l’unico gruppo a crescere e’ Magistratura Indipendente. Si tratta di un risultato straordinario”. È quanto dichiara in una nota Giovanna Napoletano, presidente di MI e presidente di sezione della Corte d’Assise di Santa Maria Capua Vetere.

Giovanna Napoletano e Renato Balduzzi
Giovanna Napoletano e Renato Balduzzi

Il voto dei magistrati del distretto di Napoli, infatti, ha visto – rispetto alle elezioni del 2013 – i seguenti risultati: Unicost ha perso 130 voti fermandosi a 265, Area ha registrato una leggera flessione ottenendo 215 voti, per Magistratura Indipendente 211 voti con un aumento di 30 voti e 181 voti per Autonomia e Indipendenza (non era presente alle elezioni del 2013).

ad

La composizione della giunta si trasforma di conseguenza: se nel 2013 Unicost aveva 3 seggi, Area 2 seggi e MI un solo seggio, il voto delle scorse ore assegna 2 seggi a Unicost, 2 a Magistratura Indipendente, 2 ad Area e uno ad Autonomia e Indipendenza. “L’eccellente risultato ottenuto da MI – aggiunge Napoletano – e’ dovuto principalmente alla bonta’ del nostro programma elettorale, capace di intercettare le reali esigenze dei magistrati e il consenso dei colleghi moderati e riformisti attraverso impegno incentrato sulla quotidianita’ del lavoro, alla forte coesione del gruppo di MI, all’eccellente lavoro di squadra e al riconosciuto spessore personale e professionale dei candidati: Eduardo Savarese e Livia De Gennaro (eletti), Edmondo Cacace, Ida Ponticelli, Luigi Galasso, Anna Tirone e Angelo Scarpati”.