TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

È cominciata a Shenzhen, ex villaggio di pescatori diventato uno dei principali hub di
innovazione tecnologica al mondo, la prima missione cinese delle startup selezionate dalla Best Startup Showcase – Entrepreneurship Competition nell’ambito della Settimana
Italia-Cina dell’Innovazione, della Scienza e della Tecnologia lo scorso dicembre come si sottolinea in una nota diffusa a Napoli. Delle 90 imprese ammesse al programma di
internazionalizzazione saranno 27 quelle che parteciperanno al primo dei tour programmati nei più attrattivi distretti dell’innovazione del Paese asiatico. Le missioni fanno parte di un percorso di selezione progressiva che prevede benefit e incentivi economici crescenti fino alla premiazione finale di tre startup che verrà realizzata il prossimo autunno a Pechino,
nel contesto dell’edizione 2019 della Settimana Italia-Cina dell’Innovazione. Fino al 18 aprile le 27 startup appartenenti ai settori della manifattura avanzata, dell’intelligenza artificiale e dell’economia digitale visiteranno le aree più avanzate della Cina Sud-orientale, prima Shenzhen, poi Zhuhai, Xiamen, Hangzhou e Suzhou.

 

Molte di esse rappresentano i poli principali della cosiddetta Greater Bay Area (Gba), che entro il 2035 dovrà diventare il baricentro dell’innovazione mondiale. Varato lo scorso 18 febbraio dal Governo cinese il piano di sviluppo della Gba mira a trasformare tale area nella prima regione al mondo per brevetti tecnologici, investimenti in imprese innovative, digitalizzazione. Il programma prevede la presentazione delle startup a investitori e venture capital, e la visita a incubatori, parchi scientifici e nuove aree di sviluppo economico. La Best Startup Showcase – Entrepreneurship Competition è parte della Settimana Italia-Cina dell’Innovazione che, nata nel 2010, celebrerà a Pechino il prossimo autunno il suo decimo anniversario. “Per la sua continuità nel tempo, esperienze, relazioni e professionalità messe in campo – osserva Giuseppe Russo, segretario generale di Città della Scienza – il programma di cooperazione nell’ambito dell’innovazione e della ricerca, centrato su imprese e organismi di ricerca coordinato da Città della Scienza è riconosciuto come la più importante piattaforma nazionale di scambio e cooperazione tra startup, incubatori, acceleratori, maker space e venture capital dei due Paesi. Città della Scienza è un hub di innovazione a 360 gradi, dalla disseminazione scientifica al supporto al trasferimento tecnologico fino all’internazionalizzazione. La Settimana Italia- Cina e le numerose attività che nel corso dell’anno ne tracciano la trama lo dimostra, e questo deve essere una ragione di orgoglio per tutto il territorio“.

Oltre agli incontri b2b e con investitori, esperti cinesi e italiani selezioneranno le sei startup più promettenti per le categorie di Intelligent Equipment e Digital Economy, al termine di una pitch session prevista a Zhuhai. Alle vincitrici andranno premi in denaro e la copertura delle spese di viaggio per la partecipazione alla finale della Best Startup Showcase – Entrepreneurship Competition in programma in autunno a Pechino. Per parte italiana, l’iniziativa è promossa dal Ministero dell’Istruzione e della Ricerca in sinergia con il Ministero degli Affari Esteri e il Ministero dello Sviluppo Economico, ed è coordinata da Città della Scienza e Campania NewSteel – incubatore certificato – in collaborazione con Italia Startup, PNI Cube, Confindustria e la rete dei soggetti che hanno aderito alla China-Italy Innovation Etrepreneurship Alliance.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT