TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Una nota a firma di Francesco Palma, segretario generale provinciale di Napoli di Uil sicurezza, è stata inviata al prefetto e al questore di Napoli. Si parla di buoni di acquisto, vale a dire dei ticket da 1,02 euro, suppletivi dei generi di conforto per i servizi resi di ordine e sicurezza pubblica.

L’organizzazione sindacale, è scritto nel documento prodotto, prende atto che lo scorso 21 settembre,  «con nota dell’ufficio amministrativo contabile della Questura, veniva sospesa l’erogazione dei buoni di acquisto da 1,02 euro, in oggetto indicati, per il mese di dicembre 2017».

A tal proposito la detta organizzazione sindacale ha chiesto «di venire a conoscenza di quale sia il motivo per cui i buoni del mese di dicembre 2017 siano stati sospesi in data 21 settembre 2018 e in particolare della tardiva tempistica di comunicazione. Ad oggi non risultano essere stati consegnati presso gli uffici di competenza anche gli stessi buoni per i mesi di febbraio, luglio e agosto 2018».

Lo scorso 4 ottobre, inoltre, è stata «trasmessa nota numero 30/29 Area Indennità Accessorie, quale sollecito dello scorso 24 settembre. Questa organizzazione sindacale è certa che ci siano pochi elementi da riscontrare per l’inadempimento contrattuale (la procedura di contestazione alla ditta che forniva i ticket è stata principiata dalla Prefettura, ndr). Le somme non riscosse dagli operatori della polizia partenopea diventano cifre importanti e chi le gestisce deve darne conto».

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT