TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Ci sono allo studio diversi progetti per dare un nuovo impulso al Parco del Vesuvio, altri invece partiranno a breve. «Siamo in prima linea nel grande progetto di riqualificazione denominato Grande Progetto Vesuvio. A breve partiranno i primi tre progetti di qualificazione dei sentieri, in un’ottica di impegno legato alla fruizione turistica di queste aree. Poi abbiamo presentato al ministero un progetto di rinaturalizzazione delle aree colpite da incendio, che riguarderà i primi 80 ettari, per i quali serve la deroga del ministero per intervenire».

Lo ha detto ieri il presidente dell’ente parco del Vesuvio, Agostino Casillo, a margine della visita del ministro dell’Ambiente Sergio Costa a Torre del Greco. «L’obiettivo – ha aggiunto Casillo – è sostituire i pini bruciati con specie autoctone. Un progetto che riguarda le aree pubbliche, mentre per quelle private, come è emerso chiaramente anche durante l’incontro odierno, non possiamo intervenire. Il Vesuvio è il secondo grande polo turistico della Campania e noi siamo impegnati per una migliore fruizione del Gran Cono attraverso servizi di qualità».

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT