TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Annunciato l’aumento ad ottanta euro, della tassa annua di iscrizione da parte dell’Ordine delle professioni infermieristiche di Napoli. In virtù della decisione dell’Ordine, i Cobas hanno diffuso un comunicato, in cui esternano la loro opposizione a quanto registrato. «Non è possibile accettare un aumento di 25 euro soltanto perché si è acquistato un nuovo stabile e/o perché bisogna pagare salari al personale dirigente e non, possiamo pure fare a meno di un ordine professionale», scrivono i responsabili dei Cobas.

«Trasformare un collegio in un ordine non è sinonimo di aumento della tassa di iscrizione, i lavoratori sono stanchi di subire, tutto ciò a fronte di salari sempre più bassi che non vedono mai un aumento cospicuo, ma solo briciole. Invitiamo i lavoratori a dire basta e a mettere fine a questi “soprusi” che nessuno è disposto più a tollerare», conclude la nota del sindacato.

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT