Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, è intervenuto sul bando per gli aspiranti lavoratori nella pubblica amministrazione. «Alla chiusura del bando ben 303mila giovani hanno fatto domanda di partecipazione». Ad annunciarlo è il presidente della regione Campania, che questa mattina a Palazzo Santa Lucia a Napoli ha illustrato i numeri del concorso che dovrebbe svolgersi il 2 settembre a Napoli. Tanta la partecipazione regionale con «il 50% dei partecipanti di Napoli, il 20% di Salerno, il 18% di Caserta, l’8% di Avellino e il 6% di Benevento».

AIUTACI CON UN LIKE A MANTENERE
L’INFORMAZIONE LIBERA E INDIPENDENTE

De Luca ricorda che il concorso è gratuito, «un unicum visto che in tutti i concorsi si paga qualcosa» e che la Regione «ha rinunciato a 15 milioni di euro per consentire a tutti di partecipare e il dato di iscritti è frutto anche di questa scelta e della credibilità assoluta della Regione Campania, ma evidenzia anche un problema sociale di dimensioni drammatiche per la disoccupazione giovanile».

Infine, De Luca, svela il lancio di un secondo concorso per assunzioni a tempo indeterminato nella pubblica amministrazione che dovrebbe tenersi tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020: «Avrà le stesse caratteristiche del primo concorso. Alcuni Comuni non hanno potuto partecipare al primo bando per questioni di tempo oppure perché erano in una situazione di dissesto finanziario. Anche in Regione Campania si libereranno altri mille posti tra turn over, Quota 100 e prepensionamenti. A questi due concorsi se ne aggiunge un terzo, che partirà a settembre, per 650 figure da assumere a tempo indeterminato nei centri per l’impiego».