TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Alta velocità da Milano al Cilento, rotte su ferro che toccano i siti culturali come la Reggia di Caserta, Paestum, Ercolano, Cuma, anche tour sui treni storici in aree interne di grande bellezza naturalistica come l’Irpinia e il Sannio. E’ la ricca offerta di mobilità in treno che la Regione Campania e Ferrovie dello Stato lanciano per l’estate 2019 e anche per il 2020, nell’ambito di una programmazione biennale già confermata per il prossimo anno. “Negli ultimi anni – ha sottolineato il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Lucaabbiamo avuto un interesse internazionale per i nostri territori dovuto anche al calo delle destinazioni del Medio Oriente, del Nordafrica e della Francia per motivi di sicurezza. Lavoriamo per consolidare questi flussi con una organizzazione su più fronti tra cui quello della mobilità su ferro. Abbiamo recuperato linee storiche nell’anno internazionale del ‘turismo lento’ ma anche potenziato l’alta velocità da aprile ad a ottobre per il Cilento e presto lanceremo un treno che collega Napoli ad Assisi”.

 

Forte è l’impegno sui treni storici della Fondazione FS Italiane che permette ai visitatori di scoprire i luoghi più suggestivi della Campania (programma completo su fondazionefs.it) a bordo delle carrozze d’epoca della Fondazione. Nel 2019 sono previsti oltre 40 collegamenti in treno storico, promossi in collaborazione con l’assessorato al Turismo della Regione Campania. Il convoglio storico Pietrarsa Express collega in soli 20 minuti Napoli Centrale al Museo Ferroviario Nazionale di Pietrarsa; il Reggia Express ferma al Palazzo Reale borbonico di Caserta; Archeotreno Campania parte dal centro di Napoli per Pompei, Ercolano, Paestum, Ascea e Sapri, le destinazioni archeologiche più famose della regione.

Fitto il programma anche sull’antica linea del Sannio, una delle dieci ferrovie turistiche gestite da Fondazione FS Italiane per scoprire scorci suggestivi e sapori locali. A bordo del Sannio Express turisti e fedeli possono raggiungere, da Benevento, Pietrelcina, lungo il percorso della fede verso i luoghi natii di San Pio. Infine, i treni storici e turistici Irpinia Express percorrono 118 chilometri immersi nel verde da Benevento e Avellino fino al cuore dell’Irpinia. Ma sul recupero della storia ferroviaria si impegna anche la Regione Campania che, come spiega il presidente di Eav Umberto De Gregorio, “unisce il concento di trasporto pubblico ai percorsi storico turistici, senza nulla togliere ai pendolari” ed è in campo anche per “il restauro di un treno del 1943”.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT