Maurizio de giovanni

«Maurizio de Giovanni ha ceduto i diritti inerenti 4 racconti, acquistati e pubblicati dalla casa editrice Cento Autori, anche ad altri. In pratica, uno stesso testo è stato utilizzato per confezionare due libri posti in vendita da Cento Autori sin dal 2009 e da Rizzoli a partire dal 2015». Lo ha affermato Pietro Valente, presidente della casa editrice Cento Autori, nel corso della conferenza stampa organizzata per annunciare l’avvio di un’azione giudiziaria nei confronti dell’autore della saga del commissario Ricciardi e della casa editrice milanese.

«Il comportamento di de Giovanni – ha aggiunto l’avvocato Guido Giardino, che cura gli interessi della Cento Autori – ha causato un rilevante danno economico a una piccola casa editrice, che tra mille difficoltà si batte per il riscatto sociale e culturale dell’area a nord di Napoli».

ad

La vicenda trae spunto dalla pubblicazione, da parte della Rizzoli del volume «Il resto della settimana», all’interno del quale ben 119 delle 293 pagine di testo sono riprese di sana pianta dai racconti «Juve-Napoli 1-3. La presa di Torino», «Ti racconto il dieci maggio», «Miracolo a Torino, Juve-Napoli 2-3» e «La lunga storia del gol più bello del mono» che la Cento Autori aveva inserito nel volume «Storie Azzurre». Testi i cui diritti erano stati ceduti – attraverso un regolare contratto – da Maurizio de Giovanni alla casa editrice presieduta da Pietro Valente per la durata di dieci anni, a far data dal gennaio 2009.

 

LE TAPPE DELLA VICENDA

La casa editrice Cento Autori, attraverso un comunicato, ha riportato tutte le tappe della vicenda, che di seguito riportiamo:

  • Il 10 gennaio 2009, lo scrittore Maurizio de Giovanni che, nel marzo 2008, per la casa editrice Cento Autori di Villaricca aveva pubblicato il racconto Juve-Napoli 1-3. La presa di Torino, sottoscriveva un contratto di edizione, attraverso il quale si stabiliva che, a fronte di un compenso di Euro 3.000,00, nell’arco di 22 mesi si impegnava a consegnare i testi di sei racconti aventi per oggetto vicende più o meno note, comunque legate alla squadra di calcio del Napoli, ai suoi tifosi e ai calciatori più rappresentativi del club
  • Attraverso la cessione dei diritti (compresi quelli afferenti a traduzioni e adattamenti teatrali), Maurizio de Giovanni riconosceva alla casa editrice Cento Autori «il diritto esclusivo di pubblicare e porre in vendita» le opere pubblicate per la durata di «dieci anni»
  • Nel maggio 2009 la Cento Autori pubblicava il secondo dei sei volumetti previsti dal contratto, con il titolo di Ti racconto il dieci maggio
  • Nel marzo 2010 la Cento Autori dava alle stampe il terzo racconto col titolo Miracolo a Torino. Juve-Napoli 2-3
  • Nell’ottobre 2010, in ottemperanza a quanto previsto dal contratto di edizione sottoscritto nel gennaio dell’anno precedente, la Cento Autori dava alle stampe il volume di racconti Storie Azzurre, all’interno del quale hanno trovato posto i testi dei racconti già pubblicati, nonché il quarto dei sei lavori a suo tempo concordati (e anche pagati), dal titolo La lunga storia del gol più bello del mondo
  • In totale spregio a quanto previsto dal contratto di edizione a suo tempo sottoscritto (diritti di adattare ed elaborare l’opera per la riduzione teatrale), alcuni racconti divenivano oggetto di una serie di adattamento teatrali, messi in scena su numerosi palcoscenici cittadini e non
  • Nel febbraio 2015 la casa editrice Rizzoli pubblicava il volume di Maurizio de Giovanni dal titolo Il resto della settimana. Ricorrendo a un singolare quanto discutibile escamotage, Maurizio de Giovanni andava a riproporre, in chiave narrativa diversa (non più singoli racconti, ma un romanzo all’interno del quale confluiscono vari racconti), le storie già pubblicate nei volumi editi dalla Cento Autori tra il marzo 2008 e l’ottobre 2010
  • Suddiviso in sei capitoli, Il resto della settimana propone una serie di racconti legati alla squadra di calcio del Napoli e ai suoi tifosi. Nel primo capitolo – lunedì – precedute dal raccordo narrativo «Passione e sfogliatelle» compaiono due racconti, di cui uno dal titolo «La presa di Torino» (pp. 42-70), ripreso di sana pianta dalla pubblicazione della Cento Autori Juve-Napoli 1-3. La presa di Torino, edita nel marzo 2008. Nel secondo capitolo – martedì – precedute dal raccordo narrativo «Salsicce e friarielli, padri e figli» compaiono due racconti, di cui uno dal titolo «Ti racconto il 10 maggio» (pp. 80-117), ripreso di sana pianta dalla pubblicazione Ti racconto il dieci maggio, edita dalla Cento Autori nel maggio 2009. Nel terzo capitolo – mercoledì – precedute dal raccordo narrativo «Aroma di caffè, profumo di magia» compaiono due racconti, di cui uno dal titolo «Il miracolo di Margherita» (pp. 169-204), ripreso di sana pianta dalla pubblicazione della Cento Autori Miracolo a Torino. Juve-Napoli 2-3, edita nel marzo 2010. Nel quarto capitolo – giovedì – precedute dal raccordo narrativo «Una sfogliatella dell’altro mondo» compaiono due racconti, di cui uno dal titolo “Il gol più bello del mondo» (pp. 211-230), ripreso di sana pianta dalla pubblicazione La lunga storia del gol più bello del mondo inserito all’interno del volume «Storie Azzurre» (pp. 101-117) edito della Cento Autori nell’ottobre 2010
  • Delle 293 pagine di testo reale del libro «Il resto della settimana», ben 119 (poco meno di una pagina su due) provengono da racconti («Ti racconto il dieci maggio», «Miracolo a Torino. Juve-Napoli 2-3», «Juve-Napoli 1-3. La presa di Torino» e «La lunga storia del gol più bello del mondo») i cui diritti erano stati ceduti alla casa editrice Cento Autori sin dal gennaio 2009 e fino a tutto il gennaio 2019.
Riproduzione Riservata