Convalidato l'arresto del 17enne che ha ferito la ex fidanzatina in Piazza del Plebiscito

Il ferimento della ex fidanzatina in Piazza del Plebiscito, la difesa del 17enne Vincenzo

La confessione dopo l’aggressione, il pentimento (ha detto di essere dispiaciuto, che è stato preso da un raptus, che non voleva uccidere, ndr) da parte di un 17enne di Forcella. Vincenzo, a inizio settimana, in Piazza del Plebiscito, ha ferito la ex fidanzatina, affondandole un fendente alla gola (con il coltello che aveva preso prima di scendere di casa), perché non avrebbe accettato la fine della relazione. Per fortuna, la ragazza, Simona (coetanea di Vincenzo), se l’è cavata con una decina di giorni di prognosi, ma adesso vive nella paura di poter di nuovo finire vittima di quell’amore «malato» e geloso, nonostante provenga da giovanissimi protagonisti. Il 17enne – riporta il quotidiano Il Roma – oggi sarà interrogato dai magistrati del Tribunale dei minori di Napoli.