Controlli e arresti nel Vesuviano

Le manette sono scattate a Torre Annunziata e a Castellammare di Stabia

Spaccio di droga e traffico di sigarette al centro dei controlli effettuati dal comando provinciale dei carabinieri di Napoli a Torre Annunziata e a Castellammare di Stabia. I carabinieri della stazione di Torre Annunziata, e della sezione operativa oplontina, hanno arrestato per spaccio e detenzione di sostanza stupefacente due coniugi incensurati di 38 e 36 anni di Trecase.

I militari hanno bloccato l’uomo – in via Carminiello a Torre Annunziata – mentre cedeva marijuana a un cliente. Nell’abitazione è stato rinvenuto e sequestrato un chilo e 200 grammi della stessa sostanza, rinvenuti e sequestrati anche tre bilancini di precisione. Tutto custodito nella credenza della cucina. I coniugi sono stati rinchiusi in carcere in attesa di giudizio.

ad

Inoltre i militari di Torre Annunziata hanno fatto visita a una 43enne incensurata di Pompei nella cui abitazione hanno rinvenuto e sequestrato ben 8mila pacchetti di ‘bionde’ di contrabbando per un peso complessivo di 160 chili. La donna – una volta arrestata – è stata sottoposta agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

A Castellammare, invece, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della locale compagnia hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio Raffaele Di Martino, 22enne del posto già noto alle forze dell’ordine – e la sua fidanzata incensurata 18enne trovata in possesso di 10 grammi di marijuana suddivisa in 11 dosi pronte alla vendita e della somma contante di 1315 euro. La 18enne ha riferito che alloggiava con il suo compagno in un albergo di Castellammare. Nella camera i militari hanno trovato Di Martino con altri 80 grammi della stessa sostanza stupefacente, tre bilancini di precisione e vario materiale per il confezionamento della droga. Tutti gli arrestati sono stati sottoposti ai domiciliari.