droga
Un sequestro di droga

La Squadra Mobile di Napoli ha eseguito 17 misure di custodia cautelare in carcere emesse dal gip partenopeo a carico di altrettanti indagati a vario titolo per associazione a delinquere finalizzata al traffico e alla commercializzazione di sostanze stupefacenti e detenzione e porto di armi da guerra. L’indagine, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli, ha individuato un’organizzazione internazionale di narcotrafficanti in rapporti d’affari con i clan attivi nell’area orientale di Napoli.

Il traffico di droga ha riguardato diverse tipologie di sostanza stupefacente, ma in particolare la cocaina. La banda aveva stabili rapporti con la Colombia, la Spagna e l’Olanda, luoghi in cui venivano stipulati gli accordi per l’acquisto e il trasporto dello stupefacente in Italia. La droga era destinata ad alimentare le piazze di spaccio partenopee, soprattutto quelle nei quartieri di Ponticelli e San Giovanni, ma anche quelle di altre regioni, come la Toscana (Massa Carrara) e il Lazio (Latina e Frosinone).

Nel corso delle indagini, numerosi sono stati i viaggi effettuati dai promotori dell’organizzazione verso Colombia, Olanda e Spagna, e le trasferte dei ‘corrieri’ per rifornire le piazze di spaccio fuori regione. Erano gia’ state arrestate in flagranza di reato 5 persone. Sono stati, inoltre, sequestrati 12 pistole di diverso calibro, 2 mitragliette UZI, un fucile di precisione, 636 proiettili di calibro diverso, una katana, caricatori, bilancini elettronici di precisione, un jammer, 20 kg di cocaina, 20 kg di hashish, 5 kg di marijuana, 10mila euro in contanti e 170mila in banconote da 20 euro false. Durante le operazioni di oggi sono state sequestrate anche 6 pistole di vario calibro, materiale da taglio e circa 70mila euro in contanti.