La sconfitta contro i rossoneri apre una fase molto delicata della stagione azzurra, che dovrà in tempi brevi prendere una direzione diversa

di Stefano Esposito

Prima ancora di sviluppare il concetto davanti ai microfoni, a Sky e poi in conferenza, Gattuso non è stato tenero con i suoi nemmeno negli spogliatoi del San Paolo e ieri a Castel Volturno.

ad

“Certi atteggiamenti in campo non saranno più accettati”. Questione di personalità e di responsabilità che tutti dovranno assumersi.

Errori dei singoli, valutazioni dell’allenatore sulla formazione schierata, ma è innegabile che il Napoli non sia accompagnato dalla buona sorte indispensabile per uscire dai periodi difficili o quanto meno poco facili, soprattutto dal punto di vista realizzativo.

La clamorosa traversa di Di Lorenzo, la parata di Donnarumma su Mertens, il contatto Ibra-Koulibaly. Per Gattuso niente alibi, bisogna fare di più. C’è bisogno di una svolta in tempi brevi.

“Dobbiamo alzare l’asticella, ma mi assumo la responsabilità di non riuscire a far interpretare queste gare in un determinato modo. Dobbiamo esserci con la testa, giocare più seriamente e non dare sempre colpa alla sfortuna.

Non basta giocare bene, spesso ci sono cose nell’atteggiamento che non mi piacciono e sto battendo su questo tasto da diversi mesi. Dobbiamo migliorare questo aspetto al più presto, ma se ci manca qualcosa il responsabile sono io”

Rijeka e Roma per riscattarsi

Aggiornamento

Con un post pubblicato attraverso l’account Twitter ufficiale del club, il Napoli ha voluto precisare:

Nella giornata di ieri, su alcuni siti e oggi su alcuni quotidiani, è improvvisamente comparso il racconto, completamente inventato, di una presunta lite dai toni accesi tra i calciatori del Napoli e Rino Gattuso. Si tratta di una notizia destituita di ogni fondamento