Negli scorsi mesi il consigliere era stato raggiunto da diversi avvisi di garanzia

Lo scorso venerdì 17 aprile il consigliere comunale massese Antonio Zeno ha rassegnato le sue dimissioni dalla carica. Negli scorsi mesi il consigliere Zeno era stato raggiunto da diversi avvisi di garanzia a seguito di alcuni esposti presentati dall’opposizione in consiglio comunale. “Le dimissioni dalla carica di consigliere comunale dell’ex sindaco Antonio Zeno non possono e non devono passare in sordina. Antonio Zeno – dichiarano i consiglieri comunali massesi di opposizione Salvatore Esposito e Vincenzo Boccarussoha segnato una lunga fase della vita politica e sociale della comunità massese e quindi è giusto che tutti i cittadini sappiano davvero quali sono le motivazioni delle sue dimissioni.

Apprendiamo da organi di stampa che le dimissioni sarebbero state presentate per meglio gestire le vicende giudiziarie che lo riguardano. Inoltre, non vi sono smentite – né da parte sua né da parte dell’amministrazione comunale – di misure cautelari restrittive della libertà personale dell’ex consigliere Zeno. In queste ore – concludono Esposito e Boccarusso abbiamo presentato una interpellanza urgente al Sindaco Madonna per sapere se le vicende giudiziarie che riguardano l’ex consigliere Zeno possono avere risvolti sulla vita dell’ente comunale. I cittadini di Massa di Somma meritano trasparenza e chiarezza”.

ad