lunedì, Dicembre 6, 2021
HomeNotizie di SportCalcioDopo la denuncia dell'ex procuratore federale, Inter-Juve finisce in procura

Dopo la denuncia dell’ex procuratore federale, Inter-Juve finisce in procura

Secondo il Corriere dello Sport, la vicenda in questione sarà oggetto di due esposti che saranno consegnati nei prossimi giorni alle Procure della Repubblica di Milano e Roma

di Stefano Esposito

28 aprile 2018 e, dopo la sconfitta in casa col Napoli, i bianconeri vinsero 3-2 a San Siro contro i nerazzurri rimasti in 10 uomini per l’espulsione di Vecino, compiendo un passo decisivo verso lo scudetto.

L’ex procuratore federale ha denunciato l’assenza della comunicazione audio tra l’arbitro Orsato e Valeri al Var in occasione, invece, della mancata espulsione di Pjanic dopo un bruttissimo fallo su Rafinha.

All’epoca Pecoraro archiviò il caso, anche perché la Lega Serie A e i vertici arbitrali gli spiegarono che l’audio non c’era perché l’episodio incriminato (il secondo mancato cartellino giallo a Pjanic) non rientrava nei casi previsti dal protocollo Ifab. Valeri disse a Orsato: “Non è rosso”, facendogli capire indirettamente che fosse da giallo. Un suggerimento non colto da Orsato, che poi non arbitrò al Mondiale in Russia e da allora non ha più diretto una partita dell’Inter. 

Queste le sue dichiarazioni:

Ci sono statimomenti complicati, ma è stata la direzione di Orsato in Inter-Juventus che mi ha portato ad avere delle tensioni con il mondo arbitrale. Avevo avuto degli esposti, sottoscritti,di associazioni, tifosi, organizzazionisul suo operato e per non sbagliare chiesi anche ai miei vice se era il caso di aprire o no un procedimento. Io non credo che avremmo trovato prove di malafede e chiesi all’Aia prima e poi alla Lega, ai soli fini conoscitivi, i dialoghi audio-video tra Var e arbitro di quella partita. Insistetti: fateceli consultare, altrimenti che Procura federale siamo? Ce li diedero solo a inizio del campionato successivo. Ma lì ci fu la sorpresa. Apriamo il file e l’unico episodio in cui non c’è audio registrato era l’unico che ci importava: quello tra Orsato e il Var che aveva portato alla mancata espulsione di Pjanic. C’erano i colloqui di tutto tranne che di quello.
Il motivo, mi dissero che non c’era e basta. Io sono certo che non ci sia stato dolo, ma ero obbligato a procedere, anche perché dovevo dare delle risposte a quegli esposti. Alla fine ho archiviato. Ed è per questo che c’è bisogno di maggiore trasparenza

Leggi anche...

- Advertisement -