Le indagini sulla tragedia.

Una militare è morta con un colpo di pistola nei bagni di una stazione della metro a Roma. E’ accaduto alla fermata Flaminio. Inutili i soccorsi. Al momento si ipotizzerebbe il suicidio. Sul posto i carabinieri. La giovane militare – una trentenne originaria della Campania, non sposata – era una volontaria dell’Esercito in ferma prefissata. Arruolatasi nel 2014, era in servizio in un reparto di Piacenza ma era distaccata a Roma per l’operazione ‘Strade sicure’.

Secondo quanto si è appreso, poco prima di entrare in servizio, vestita dunque regolarmente in uniforme, è entrata nel bagno della stazione della metropolitana e si è sparata un colpo con la pistola di ordinanza. Sull’episodio sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri, ma al momento sembra confermato che si sia trattato di un suicidio.

ad