Ancora un sequestro di un’area diventata una discarica abusiva di rifiuti. I carabinieri forestali della stazione di Marigliano, insieme a personale della polizia locale hanno posto sotto sequestro un area sterrata di proprietà comunale.

In una porzione del terreno di circa 400 metri quadrati, le forze dell’ordine hanno rinvenuto rifiuti di vario genere: materiale proveniente da demolizione edile, guaine bituminose, rifiuti solidi urbani e lastre di amianto la cui frantumazione diffonde nell’aria particelle altamente cancerogene.

I percolati dei rifiuti erano già stati parzialmente assorbiti dal terreno; alcuni residui carbonizzati erano stati posizionati su un ponte che attraversa i Regi lagni.

AIUTACI CON UN LIKE A MANTENERE
L’INFORMAZIONE LIBERA E INDIPENDENTE

L’area, ormai diventata una discarica abusiva, è stata sequestrata. In corso i rilievi per verificare la percentuale di inquinanti rilasciata nell’ambiente.