L’appello dal Convegno nazionale dell’Unagraco che si svolgerà martedì 30 giugno in versione on line

Parola d’ordine: sburocratizzare. L’attuale situazione, figlia di una pandemia nazionale che ha messo in ginocchio l’intero Paese, ha solo evidenziato più marcatamente le difficoltà causate da un sistema eccessivamente burocraticizzato come quello italiano. Un problema annoso, conosciuto da tempo, che in molti hanno provato a risolvere e nessuno è riuscito a debellare. Un freno che rallenta la velocità di ripresa del Paese. Una vera incrostazione del sistema che inchioda tutte le attività professionali e che ha reso ancora più cogente una semplificazione. In questo contesto il commercialista assume un ruolo cruciale, quale vero “medico” delle aziende”.

Lo ha detto Giuseppe Diretto, presidente dell’Unagraco (Unione Nazionale Commercialisti ed esperti contabili) presentando il Convegno Nazionale in programma martedì 30 giugno 2020 (dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:00) in versione on line (con Microsoft TEAMS https://www.isformconsulting.it/unagraco-isformconsulting2020).

ad

Chiediamo a gran voce un ruolo finalmente primario per la definizione di questa semplificazione che non può essere attuata senza il prezioso intervento dei commercialisti, indispensabili per governare questo processo indicando le vie principali per portarlo a buon fine. Come si fa ad attuare una vera sburocratizzazione – ha rimarcato Diretto – se il Governo non ascolta i commercialisti e le altre professioni su come raggiungere l’obiettivo della semplificazione? Per questo motivo abbiamo deciso di dedicare il webinar Unagraco all’attenta analisi di tutti i tasselli e gli elementi che comporranno finalmente il mosaico della ripresa”.

Sburocratizzazione, digitalizzazione, riforma fiscale e contributiva, privacy e trasparenza saranno alcuni degli importanti temi al centro dell’appuntamento targato Unagraco e Isform dal titolo “Trasparenza, Privacy, Anti-Corruzione e Antiriclaggio per le aziende e le Pubbliche Amministrazioni”. Previste tre tavole rotonde in cui si confronteranno illustri ospiti e relatori, professionisti, docenti ed esperti per approfondire tutti gli aspetti legati agli argomenti oggetto del Convegno e conoscere tutte le importanti novità dell’attuale scenario fiscale ed economico.  Prevista la partecipazione di numerosi esponenti del mondo politico e universitario. 

Al primo focus su “La privacy policy in adeguamento al GDPR nelle pubbliche amministrazioni” interverranno Rossella Caccavo, Dirigente sez. Affari Istituzionali e Giuridici e DPO Regione Puglia, Francesco Maldera e Ilaria Rizzo, Direttore Servizi di Segreteria Generale e Dpo Comune di Bari.

Nella seconda tavola rotonda ci sarà un approfondimento sul tema tema “Digitalizzare: un’occasione per la sburocratizzazione” con interventi del numero uno Unagraco Giuseppe DirettoFrancesco Cupertino, Rettore Politecnico di Bari, Ugo Patroni Griffi, Presidente Autorità Portuale Mar Mediterraneo, Gabriella Ceraulo, Direttore Dipartimenti Amministrativi Gestionali Asst Lariana, Alessandro delle Donne, Direttore Generale Asl Bat, Stefano Rossi, Direttore Generale ASL Taranto e Pietro Scrimieri, Coordinatore amministrazione e servizi centrali Aquedotto Pugliese SpA

Nel terzo forum sul tema “La riforma fiscale e contributiva: una necessità inderogabile” interverranno Elbano de Nuccio, Presidente Odcec Bari, Luigi Pagliuca, Presidente della Cassa di previdenza dei ragionieri e degli esperti contabili, Massimo Miani, Presidente del Consiglio Nazionale dei commercialisti, Raffaele Marcello, Consigliere nazionale dei commercialisti con delega ai Principi contabili e di valutazione, Marcella Caradonna, Presidente dell’Odcec di Milano, Nicola Forte, responsabile Comitato Scientifico Fiscale SEAC, Antonio Gigliotti, Direttore Fiscal Focus, Marco Ligrani, Consigliere Odcec Bari, Giorgio Luchetta, Vice Presidente nazionale dei commercialisti.