La sede dell'Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno centrale

Nonostante la revoca del bando per la realizzazione, hanno presentato richiesta per la valutazione dell’impatto ambientale

Sembrerebbe tutt’altro che chiusa la partita per la realizzazione del deposito di Gnl (Gas naturale liquefatto) nell’area Est di Napoli, zona di competenza dell’Adsp del Mar Tirreno centrale. Nei giorni scorsi, come anticipato da Stylo24, è arrivato lo stop al progetto, da parte del nuovo presidente dell’Authority, Andrea Annunziata, che ha disposto la revoca del bando per la realizzazione del deposito. Ma nelle scorse ore, Edison e Q8, che avevano presentato offerta (quando la guida del Porto di Napoli era affidata all’ex presidente Pietro Spirito), hanno inviato all’attenzione del Ministero per la Transizione ecologica, la richiesta per la valutazione dell’impatto ambientale, che è propedeutica alla autorizzazione.

Riproduzione Riservata