Giovanni Limata, Aldo Gioia ed Elena Gioia

Nel corso dell’udienza di convalida degli arresti, i due giovani, accusati dell’omicidio del padre della giovane, che si opponeva alla loro relazione, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

Elena Gioia, 18 anni, e Giovanni Limata, 23 anni, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere nel corso dell’udienza di convalida degli arresti per l’omicidio di Aldo Gioia, il padre della ragazza, che si opponeva alla loro relazione. L’uomo è stato ucciso con sette coltellate mentre dormiva sul divano, la sera di venerdì scorso.

I due ragazzi, difesi da Vanni Cerino del Foro di Napoli per Elena e Mario Villani per Giovanni, sono rinchiusi nel carcere di Avellino. Ad attendere la decisione del giudice in tribunale c’erano anche la madre della 18enne, Liana, e i fratelli di Aldo Gioia. Nessuno, invece, era presente per Limata.

ad
Riproduzione Riservata