Le proteste di piazza dei truffati della Deiulemar

Oltre il danno, adesso la beffa per le 13mila famiglie di risparmiatori trascinati a fondo nelle sabbie mobili del crac Deiulemar. Che speravano di riuscire a ottenere quattro milioni di euro e invece dovranno versarne 88mila alla Consob e alla Kpmg. E’ quanto ha confermato il Tribunale di Roma, secondo il quale i due organi hanno fatto ciò che erano tenuti a fare, ovvero vigilare sulle operazioni in bilancio dell’ex colosso armatoriale fallito sette anni fa.

 

Secondo i giudici della seconda sezione civile del Tribunale di Roma, infatti, “non sono stati evidenziati dagli attori elementi di falsità o anche solo di ambiguità o reticenza nei prospetti riportati né è previsto dalla legge un controllo di merito sulle opportunità dell’operazione di investimento”.