Crac Deiulemar

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Il tribunale di Milano ha respinto la richiesta dei legali di Bank of Valletta di poter eliminare 30 milioni di euro dai 392 sequestrati, secondo la decisione del tribunale di Torre Annunziata, per la vicenda del fallimento Deiulemar. Resta blindato il tesoro degli armatori, corrispondente a circa il 45% del denaro sottratto ai risparmiatori e sparito nel nulla. La cifra che l’istituto di credito maltese avrebbe voluto svincolare corrisponde, in sostanza, agli interessi e alla svalutazione rispetto ai 363 milioni di euro nei quali è stato quantificato il valore dei soldi transitati a Malta prima di sparire.

ad

 

Grande soddisfazione da parte dei risparmiatori, che puntano ad aggiungere questa cifra alle briciole finora raccolte, anche a causa delle vendite degli immobili messi all’asta.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT