Anna Maria Scarinzi e Ciriaco De Mita

Il gup del tribunale di Avellino ha rinviato a giudizio 10 persone nell’ambito dell’inchiesta su presunte irregolarita’ nella gestione dei fondi pubblici ricevuti da una onlus per l’assistenza ai disabili: tra gli imputati Annamaria Scarinzi, moglie dell’ex leader dc Ciriaco De Mita, e le due figlie Simona e Floriana. Il processo avra’ inizio il 9 ottobre.

ad

I reati contestati, a vario titolo, sono di peculato, riciclaggio, malversazione e truffa aggravata ai danni dello Stato. Annamaria Scarinzi – nella sua qualita’ di presidente della onlus – e’ accusata di truffa per una serie di fatture per 817 mila euro che, secondo la Procura, sarebbero state pagate ad un bar e ad una societa’ di informatica, senza che vi fosse alcuna corrispondenza con i servizi offerti.

 

Alle due figlie dei coniugi De Mita sarebbero state invece liquidate fatture per consulenze ritenute dall’accusa inappropriate oltre che mai effettivamente portate a termine. Gli imputati si sono sempre dichiarati estranei a ogni addebito. Pochi giorni fa Ciriaco De Mita, 91 anni, e’ stato rieletto sindaco di Nusco.