Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris

Resta una condizione di disagio.

Il Consiglio comunale di Napoli ha respinto la mozione di sfiducia al sindaco Luigi de Magistris. La mozione è stata respinta con 22 voti contrari e 14 voti favorevoli. Il sindaco de Magistris non ha partecipato al voto. Per far passare la mozione di sfiducia era necessaria – come ricordato dal presidente dell’assemblea, Alessandro Fucito – la maggioranza assoluta e quindi 21 consiglieri.

Oggi durante le assise municipali le forze di opposizione hanno attaccato su tutti i fronti il sindaco, in occasione dell’illustrazione delle motivazioni della mozione di sfiducia che ha visto l’unità di tutte le forze di minoranza. Più condivisione delle scelte, maggiore dialogo, più risposte ai bisogni della città e dei cittadini sono le richieste avanzate a de Magistris, nel corso del dibattito sulla mozione di sfiducia, anche da diversi consiglieri di maggioranza che da mesi manifestano il proprio “disagio”.