Luigi de Magistris

Le parole del primo cittadino.

”L’opposizione uscendo dall’aula ha dimostrato di non volere l’interesse della città e di non volere l’assunzione di altre 359 persone, fra contratti a tempo determinato e indeterminato, che saranno impiegate nelle scuole, nei parchi, nei cimiteri, nella polizia municipale, per implementare gli psicologi e gli assistenti sociali. Questa è la differenza tra la maggioranza, che pur nelle difficoltà ha ancora una volta dimostrato coesione, e l’opposizione che persegue interessi politici e ormai pensa solo alle campagne elettorali”. Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, all’indomani dell’approvazione da parte del Consiglio Comunale del bilancio consolidato, indispensabile per poter avere il via libera dalla Commissione ministeriale del ministero dell’Interno per procedere con le assunzioni.

Il sindaco ha sottolineato che queste assunzioni portano complessivamente a 1049 il numero degli assunti nell’ultimo anno dal Comune di Napoli. ”Se consideriamo che siamo un ente in pre dissesto, sempre pressato da vincoli normativi e finanziari da parte di tutti i Governi – ha affermato – penso che stiamo facendo un grandissimo lavoro fatto di tecnica, di competenza, di professionalità e di coraggio. Tutto questo significa avere più servizi e uffici che non chiudono”.

”Abbiamo dimostrato – ha concluso de Magistris facendo un bilancio delle due sedute di Consiglio di venerdì e ieri – che c’è chi agisce per interessi politici di parte e personali e chi invece continua a lavorare per la città. L’opposizione ancora una volta ha perso l’occasione di essere costruttiva, di dare suggerimenti o di votare il bilancio consolidato che significa assumere e invece hanno cercato fino al’ultimo di far mancare il numero legale”.