Fino a pochi mesi fa, de Magistris immaginava un futuro da premier

Abbiamo cominciato a discutere del futuro di demA in un’assemblea molto partecipata nei giorni scorsi. Siamo un movimento plurale, democratico. Io ho aperto un po’ la discussione, ma una decisione sulle Politiche 2018 non è ancora maturata. Credo ci sarà un’assemblea intorno al 10 gennaio in cui si prenderà una decisione. Sicuramente non ci saranno candidati di punta del nostro movimento. Questo, però, non vuol dire che staremo a guardare. I prossimi giorni li consumeremo per capire qual è la proposta migliore sulla quale si può concentrare la nostra attenzione“.

Fino a pochi mesi fa, de Magistris immaginava un futuro da premier

Così il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris, ospite della redazione di NapoliToday per una lunga intervista, si è espresso sulle Elezioni Politiche 2018 e sul futuro di demA. Confermando, in pratica, quel che si dice a Palazzo San Giacomo da settimane, se non da mesi: Giggino è conscio che il suo mini-movimento è assolutamente impreparato per affrontare le Politiche. Così come lo sono i suoi presunti candidati di punta, a cominciare da Alessandra Clemente e da Claudio de Magistris, sempre più proiettato verso un nuovo futuro da ristoratore.

ad
Luigi de Magistris e Alessandra Clemente
Luigi de Magistris e Alessandra Clemente

Siamo molto motivati a rilanciare una fase importante del movimento, per strutturarlo, organizzarlo e renderlo più nazionale e transnazionale. Il primo vero appuntamento per demA, oltre alle prossime Amministrative in cui parteciperemo in alcuni comuni, saranno le Europee del 2019, oltre alle successive grandi sfide delle Regionali e delle Comunali. Se nel frattempo demA, come credo, sarà cresciuta, si presenterà alle prossime politiche, per dire la nostra a livello nazionale“, ha aggiunto de Magistris.