“Il nuovo governo nato sull’asse Lega Nord-Movimento 5 Stelle impone la necessità della costruzione da subito di un’opposizione che rappresenti i bisogni del Mezzogiorno”. E’ quanto si legge nella nota che annuncia l’assemblea nazionale di Dema (Democrazia e autonomia), il movimento politico fondato dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris, che si terrà venerdì 25 maggio dalle ore 10 alle ore 18 nel cinema Modernissimo, centro storico di Napoli.

Luigi de Magistris, sindaco di Napoli

Con l’assemblea nazionale, Dema “intende inaugurare una fase nuova di apertura sulla scena politica nazionale”, spiega ancora la nota, mentre de Magistris annuncia: “Diremo la nostra in modo netto sulla contingenza politica e su come sia venuto il momento di mettere in campo una posizione politica forte, attiva sulla scena nazionale oltre che internazionale”.

ad

Hanno aderito all’assemblea del 25 maggio i sindaci di Messina, Renato Accorinti, di Arzano, Fiorella Esposito, di Latina, Damiano Coletta, di Cerveteri, Alessio Pascucci, di Cinquefrondi, Michele Conia. Saranno presenti anche l’europarlamentare Curzio Maltese, il consigliere regionale della Calabria Mimmo Talarico, la capogruppo di Coalizione civica al Comune di Bologna Emily Clancy, il capogruppo della Coalizione civica del Comune di Padova Nicola Rampazzo, i candidati sindaci di Ancona Francesco Rubini e Barletta Carmine D’Oronzo, Maurizio Acerbo segretario nazionale di Rifondazione Comunista.

Prenderanno parte gli attivisti dei movimenti No Tav della Val di Susa, No Tav Terzo Valico di Piemonte e Liguria, No Grandi Navi di Venezia e i No Dal Molin di Vicenza. Sono previsti i videomessaggi del giornalista Sandro Ruotolo e del meridionalista Pino Aprile.

Riproduzione Riservata