L’inaugurazione del villaggio che ospitera’ a Napoli gli atleti delle Universiadi diventa motivo per l’ennesima polemica tra il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, e il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. I due non nascondono il disaccordo sulla scelta della Stazione marittima invece della Mostra d’Oltremare come location per il villaggio, con i conseguenti disagi legati al piano traffico. Una lite a distanza iniziata piu’ di un anno fa che non si placa nemmeno con il taglio del nastro della struttura.

ad

 

“I disagi ci sono – chiarisce de Magistris – non vorrei fare polemica, ma l’avevamo detto che era meglio fare il villaggio da un’altra parte. Farlo al porto significa stressare la citta’, abbiamo dovuto sopportare anche i capricci in questo periodo”. Il sindaco poi ironizza, sottolineando che “queste sono Universiadi di pace, amore, inclusione, accoglienza e qui nessuno e’ straniero, sia che venga da 10mila che da 50 km da Napoli”.

Per De Luca, invece, la scelta della location garantisce un “impatto credo bellissimo”, e rivendica: “Questa e’ una scelta nostra, della Regione, mia. Ricordate che abbiamo perduto sette mesi di tempo appresso a una fantasia di chi voleva realizzare il villaggio sportivo niente meno che nella Mostra d’Oltremare, collocando li’ 3000 containers e quindi rovinando uno spazio bellissimo della citta'”.