Il governatore campano: non vogliamo chiudere tutto ed è indispensabile avere atteggiamenti rigorosi

Dobbiamo gestire questa fase di transizione e convivere con il coronavirus per 6-7-8 mesi se non vogliamo chiudere tutto ed e’ indispensabile avere atteggiamenti rigorosi“. Cosi’ il governatore della regione Campania Vincenzo De Luca in occasione della sua consueta diretta facebook. “Abbiamo pensato ad altre ordinanze regionali restrittive. Non si puo’ viaggiare su traghetti, pullman, treni, senza indossare la mascherina, pena la multa di mille euro.

E’ obbligatorio utilizzarla quando vi sono assembramenti” continua De Luca che annunzia nuovi provvedimenti: “Vogliamo fare in modo che nessuno scenda dai pullman senza un controllo, per chi viene dall’estero – ha detto De Luca – La seconda ordinanza riguarda gli arrivi in Campania dei pullman che provengono dai paesi dell’ Est Europa. Continuano ad arrivare pullman senza alcun controllo. Stiamo valutando altre due altre misure: una riguarda l’obbligo per chi va al ristorante di fornire la carta di identita’, almeno uno al tavolo, perche’ abbiamo verificato che ci sono degli irresponsabili che danno generalita’ false”.

ad

E’ capitato in un ristorante della costiera sorrentina – ha detto De Luca – che avendo trovato un positivo tra i clienti, abbiamo telefonato, con le strutture sanitarie, ai numeri che ci erano stati forniti dagli altri clienti ed erano numeri falsi”. “I nove casi di oggi sono indiretti, quasi tutti sono riconducibili a tracciamento dei contatti” conclude De Luca.