In manette nel Casertano Daniele Pugliese, destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla procura generale presso il tribunale di Civitavecchia (Roma). L’uomo dovrà scontare una pena definitiva di cinque anni e quattro mesi di reclusione poiché condannato per essere stato il corriere della droga di una banda di Etiopi che facevano la spola tra il Nord Africa e l’Europa.

ad

 

In particolare nel 2015, l’uomo venne fermato presso l’aeroporto di Fiumicino e trovato in possesso della Khat, conosciuta come la “cocaina dei poveri”. Droga che doveva giungere nei paesi nord europei e rifornire i mercati locali. Dalle indagini è emerso che Pugliese, durante uno dei suoi viaggi, proveniente dall’Etiopia, era stato fermato ed arrestato nel 2016 a Londra, paese nel quale è stato anche ristretto in regime cautelare. Il latitante è stato rintracciato nella giornata di ieri a Trentola Ducenta e ora è nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.