Daniel Diletto spettacolo Sabrina

Un evento da non perdere.

Mancano pochi giorni al 18 ottobre, data che può sembrare come tutte le altre, ma che, per i napoletani potrebbe essere diversa, speciale. Potrebbe dare l’occasione di mostrare concretamente il grande cuore di una città che avrà la possibilità di assistere, presso il Teatro Troisi a Fuorigrotta, allo spettacolo di Daniel Diletto “Tutta questione… di disinformazione”. Un one man show che avrà un significato particolare. Sì, perché l’incasso della serata permetterà di supportare la famiglia della piccola Sabrina nell’affrontare le ingenti spese economiche di terapia presso il Centro Adeli in Slovacchia. E basti pensare che ogni ciclo ha un costo che arriva ormai a circa 7.000 euro.

La piccola, di appena 7 anni, gemella nata pretermine alla fine della 32esima settimana, è affetta da encefalopatia ipossico-ischemica perinatale. E la cosa più tragica è che questa sua condizione è frutto di un errore umano. Al momento del parto gemellare, infatti, i medici non vollero praticare il cesareo. E così, mentre la gemella non ha subito danni, Sabrina non parla, non può correre, non può giocare.

La piccola Sabrina

“Sarà uno spettacolo, un one man show – sottolinea a Stylo24 Daniel Diletto –, che avrà tanto da dire, in un’alternanza di musica, comicità, informazione, il tutto con la capacità di emozionare. Sempre tenendo vivo e presente il motivo per cui facciamo tutto ciò, ovvero aiutare Sabrina e la sua famiglia”.

“Sono venuto a conoscenza di questa vicenda – continua – grazie a Errico Porzio, sponsor di prima fascia dello spettacolo, e alla sua raccolta fondi durante il Pizza Village. Ho voluto incontrare la famiglia di Sabrina, dando loro subito la mia disponibilità nel devolvere l’incasso dello spettacolo alla loro causa. Anzi, spero di riuscire a smuovere qualcosa anche da parte di altri, perché Sabrina può essere la figlia, la nipote, una parente di ognuno di noi. Non ci si deve lasciar coinvolgere in prima persona solo quando certi eventi ci toccano ed essere indifferenti quando li osserviamo da lontano”.

“Ho scritto personalmente lo spettacolo, cercando di creare qualcosa di innovativo. Ci sarà una parte musicale – aggiunge-, una comica, con monologhi che faranno sorridere, ma toccheranno anche argomenti importanti come la violenza sulle donne, gli eroi di camorra, il maltrattamento degli anziani, degli animali. La chiave di lettura sarà sempre leggera, tale da poter far divertire chi è in sala, ma volendo lasciare anche qualcosa. Ci saranno dei flash sulla salute, perché troppo spesso le persone non vengono messe a conoscenza di fatti importanti per questione di disinformazione. E da qui il titolo dello spettacolo”.

Durante l’intervallo, gli sponsor interagiranno con gli spettatori, che avranno modo di acquistare le pizze a taglio di Errico Porzio (che inaugurerà il suo prossimo punto a via Epomeo, “POrzioNi di Pizza”), le zeppole di San Giuseppe del Bar Franco, parlando anche di energie rinnovabili con il dr. Marco Magri. Sul palco con Daniel Diletto, ci saranno Giovanni Allocca, Enzo Varone, Ciro Barone e Gregorio Rega. Testi e musiche dello stesso Daniel Diletto e Francesco Tanini. Orchestra Liceo S.M. di Savoia.

Sono molti gli artisti napoletani che hanno voluto dare un contributo nel pubblicizzare l’evento. E tra questi Monica Sarnelli, Gigi e Ross, Angelo Di Gennaro, Peppe Iodice, Francesco Boccia, e altri ancora. “Non voglio fare nomi, ma chi verrà avrà modo di ricevere la gradita sorpresa di qualcuno di loro. Così come avremo la presenza in teatro di una ventina di cadetti della Nunziatella, che hanno mostrato grande sensibilità in questa vicenda, nonostante la giovane età”, conclude Diletto.

Info Box Office e biglietti su www.danieldiletto.com.