E’ stato annunciato per lunedì 15 luglio, dai Si Cobas, dai licenziati gruppo ‘Bruscino’ e dagli attivisti ’48ohm’, un presidio contro le frasi razziste mandate sul display aziendale nello stabilimento Tiberina di Pomigliano d’Arco di Napoli.

La protesta avverrà davanti all’ingresso della fabbrica dell’indotto Fca. “Sputa nel piatto dove mangia, dimenticando che il cibo nel piatto viene dal lavoro degli operai che insulta”, è il commento di alcuni esponenti del sindacato.

“L’unica forza positiva del Sud sono gli operai – continuano – Per il lavoro che fanno, intruppati sulle linee, sui macchinari, nei magazzini, rappresentano una forza organizzata che fa andare avanti il baraccone. Gli operai pur rappresentando una forza tremenda se organizzati, nella condizione attuale non fanno paura a nessuno”.