E’ stato arrestato dai Carabinieri a Montesarchio (Benevento), nei pressi dell’abitazione di una sua conoscente, Alessio Elefante, 30 anni di Napoli, colpito da una ordinanza di custodia cautelare in carcere del gip del Tribunale di Napoli, su richiesta della Dda, nell’ ambito delle indagini sul tentato omicidio di Giovanni Bellofiore, avvenuto nel 2016 nell’ambito della lotta tra clan per l’egemonia sul territorio.

 

L’inchiesta riguarda quattro persone – una e’ stata arrestata alcuni giorni fa dalla Squadra Mobile di Napoli, altri due sono collaboratori di giustizia – ed ipotizza anche le accuse di rapina a mano armata, porto e detenzione abusiva di armi, con l’aggravante prevista di aver agevolato le attivita’ criminali di un clan partenopeo. Elefante dovra’ rispondere anche di evasione in quanto era detenuto agli arresti domiciliari a Napoli.

AIUTACI CON UN LIKE A MANTENERE L’INFORMAZIONE LIBERA E INDIPENDENTE

L’uomo e’ ritenuto il conducente della moto a bordo della quale vi era un altro complice che, armato di pistola, costrinse un automobilista di passaggio a consegnargli la sua auto, utilizzata successivamente per portare a termine il raid. L’arrestato e’ stato rinchiuso nel carcere di Benevento.