Un problema che si ripresenta ogni volta, quello del sovraffollamento nelle carceri. E’ del 133,9% quello che si registra nelle strutture penitenziarie della Campania. Questo uno dei dati diffusi dal Garante dei detenuti alla presentazione della relazione annuale sullo stato dei penitenziari regionali. Maglia nera al carcere di Poggioreale dove il sovraffollamento raggiunge il 157,81%. Seguono Benevento(154%), Pozzuoli e Arienzo (151%), Secondigliano (144%). La Campania è la seconda regione in Italia per numero di detenuti con 7.830 persone (7.343 uomini, 396 donne), a fronte di una capienza di 6.477 unità.

Il dato negativo è di un esubero di presenze nelle celle di 1.395 persone. Al primo posto la Lombardia con 8.610 carcerati in 18 istituti, terza la Sicilia con 6.509 detenuti in 234 istituti. Su un totale di 7.830 detenuti, 1.117 sono stranieri: il 12,9%, a fronte di una media nazionale del 34%. In attesa di processo sono 1.532 persone, quelli passati in giudicato sono 3.959, pari al 50,4%. In regime di 416 bis, si trovano nelle carceri campane 965 detenuti accusati di associazione di stampo mafioso.