TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Il cuore si ferma all’improvviso, un uomo si accascia a terra. A rianimarlo il farmacista con il defibrillatore presente nel suo negozio dalla croce verde. E’ successo nel tardo pomeriggio di sabato, 8 dicembre, in piazza Tasso a Sorrento. L’episodio è stato reso noto da Federfarma Campania in una nota. Quando il passante ha accusato il malore, alcune persone presenti in quel momento nella piazza sono entrate nella vicina farmacia Alfani per chiedere aiuto. Il farmacista ha raggiunto l’uomo con il defibrillatore e lo ha rianimato effettuando due scariche successive, a intervalli di due minuti, alternate alle compressioni cardiache e alla ventilazione artificiale.

L’infortunato al momento dell’intervento era completamente privo di segni vitali. Dopo le scariche ha ripreso a respirare e dopo un po’ ha ripreso conoscenza. L’intervento del professionista, si legge nella nota, è stato decisivo per salvargli la vita. L’ambulanza del 118 è arrivata dopo 25 minuti, essendo tutte le vetture impegnate in altri soccorsi. Il paziente è arrivato vigile all’ospedale di Sorrento, dove è stato “ricoverato in cardiologia per i necessari accertamenti ma non è in pericolo di vita e non presenta danni cerebrali evidenti”.

 

Il farmacista intervenuto per prestargli soccorso aveva seguito il corso Blsd (Basic Life Support – Defibrillation) organizzato dall’Ordine dei farmacisti di Napoli. Il progetto ‘Penisola Sorrentina’, spiegano da Federfarma Campania, fa parte del più ampio progetto ‘Pharmacy Assisted Defibrillation’ che ha il patrocinio della Fofi (Federazione Ordini farmacisti italiani), di Federfarma.co e di Federfarma.

“L’obiettivo – spiega uno dei responsabili del progetto, Francesco Palagianoè che la farmacia diventi un punto salvavita sul territorio, dove la popolazione può trovare personale formato adeguatamente in caso di emergenze sanitarie in cui è fondamentale la tempestività dell’intervento”. Situazioni come quella che si è presentata ieri. “Quanto accaduto a Sorrento – sottolinea il presidente di Federfarma Campania, Nicola Stabileè la conferma che la farmacia è in continua evoluzione così come la professione del farmacista. Non siamo più semplici dispensatori di medicine e consigli ma anche dispensatori di prevenzione primaria”.

Altro esempio: nei giorni scorsi la farmacia La Regina di San Rufo, in provincia di Salerno, attraverso un elettrocardiogramma a un diabetico, ha individuato un’anomalia ritmica e il paziente è stato immediatamente ricoverato in codice rosso in ospedale.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT